Frequently Asked Questions

Ecco alcune delle domande più frequenti, associate alle curiosità sulla donazione sangue o ai “falsi miti” sul tema!

Prima di donare serve fare colazione? SI!

Non c’è una dieta particolare da seguire prima della donazione e in generale, nel periodo in cui si dona il sangue.
La regola principale per essere sani e forti e quindi dei perfetti donatori è cercare di evitare eccessi  seguendo un’alimentazione equilibrata e corretta!

Tuttavia, è anche vero che ci sono alcuni alimenti specifici che sarebbe più opportuno evitare prima della donazione e dopo per evitare di affaticare inutilmente l’organismo i rischiare di alterare le analisi effettuate contestualmente alla donazione di sangue.       L’importante è fare una colazione LEGGERA!

Una corretta colazione e alcuni consigli pratici saranno il vademecum perfetto per la colazione del donatore.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO QUI

Quanto bisogna aspettare dopo il parto prima di poter donare di nuovo?

Dopo il  parto, a tutela della salute della mamma, è previsto un periodo di sospensione dalle donazioni, di 1 anno.   Inoltre se l’allattamento si è protratto a lungo, si richiedono 6 mesi di sospensione prima di donare.

Ogni singolo caso va valutato con il medico AVIS per definire la miglior attesa utile!

Perché devi idratarti bene prima di donare?

Donare il sangue, a prescindere dalle motivazioni che ispirano a compiere tale gesto, può rivelarsi, per alcuni donatori, un’esperienza fisicamente spossante.

Tuttavia, esistono delle efficaci contromisure per rendere meno traumatico per il tuo corpo il momento del dopo: è fondamentale ad esempio, bere almeno 2 bicchieri d’acqua la mattina  prima della donazione. Spesso molti se ne dimenticano, ma perché è cosi importante la corretta idratazione? Rimanere idratati è fondamentale non solo per preservare la piena efficienza delle tue prestazioni fisiche durante tutta la giornata, immediatamente dopo la donazione, ma a trarne considerevoli benefici sarà inevitabilmente anche il tuo benessere mentale.

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO QUI

c’è qualcosa che è meglio non mangiare prima e dopo la donazione?

In genere non bisogna seguire una dieta particolare per donare il sangue, tuttavia una corretta alimentazione è fondamentale per mantenersi in buona salute. Al tempo stesso bisogna tenere a mente che ci sono alcuni alimenti che è bene evitare prima di effettuare la donazione e subito dopo.

Nelle 24 ore precedenti la donazione è necessario assumere tanti liquidi e mangiare cibi con pochi grassi. Si consiglia, quindi, di evitare insaccati, salse pesanti (senape, ketchup e maionese), fritture di qualunque genere, frittate, dolci elaborati e altri cibi pesanti, nonché alcoolici in quantità non congrue.

Bisogna sempre tenere a mente che il giorno della donazione è possibile fare colazione che prevede: succhi di frutta poco o non zuccherati, thè e caffè, biscotti secchi (senza cioccolato o panna), pane semplice, fette biscottate, tutta la frutta tranne banane e fichi (troppo dolci). Sarà importante, per non alterare gli esami eseguiti contestualmente alla donazione, evitare tutti i latticini, dal latte allo yogurt. Si consiglia anche di non assumere alimenti a base di uova.
LEGGI TUTTO L’ARTICOLO QUI

Altre informazioni utili? Eccole!

Support forum

Per aiutare ecco il modulo completo con tutti i vari criteri di esclusione dalla Donazione di Sangue!

Info Donazione

Contact Support

Le domande non ti sono state d’aiuto? Scrivici, un nostro operatore ti darà riscontro il prima possibile!

Contatti

Contact support
Contattaci

Per ulteriori informazioni non esitare a scriverci. Ti rispondere il prima possibile