FAQ

Qui puoi trovare alcune possibili risposte alle tue domande
Home / FAQ

Frequently Asked Questions

Select a question below to find the answer

MA SE DONO RICEVO LE ANALISI DEL SANGUE EFFETTUATE?

AVIS Milano consegna le analisi ai propri donatori a distanza di circa 30/60 giorni dall’effettuazione del prelievo, attraverso spedizione per posta convenzionale. Molti Centri Trasfusionali, spesso non consegnano gli esiti, ma indicano solo al donatore solo l’eventuale insorgere di problematiche.
Da diverso tempo, per accorciare i tempi d’attesa nella ricezione e per facilitare notevolmente il processo, ci stiamo adoperando per poter caricare su di un portale tutti gli esiti dei vari esami effettuati dal donatore, realizzando uno storico ad accesso personalizzato.

PER CHI E’ CONTROINDICATA LA DONAZIONE DI SANGUE?

Non è possibile effettuare una donazione di sangue per chi soffre di mattie in fase acuta, chi fa uso di sostanze stupefacenti, chi fa un uso eccessivo di bevande alcoliche, chi soffre di malattie croniche, alcune malattie ereditarie, autoimmuni o epatiche. Per donare bisogna essere in un buono stato di salute.
Ci preme sottolineare che l’anemia non controindica a priori la donazione, ma viene valutata caso per caso.

NON POSSO DONARE, IL SANGUE SERVE A ME!

Per una donazione di sangue, vengono prelevati circa 420/450 mL, quantitativo che non comporta alcuno scompenso per il nostro corpo che in media prevede lo scorrimento di circa 5 litri di sangue. Donando ci si priva quindi solo del 10% (circa) del proprio sangue.

POSSO CONTRARRE QUALCHE MALATTIA CON LA DONAZIONE?

Il prelievo di sangue è assolutamente sicuro in quanto effettuato all’interno di Centri Trasfusionali autorizzati e accreditati. I prelievi vengono effettuati con materiale monouso e sterile, previa disinfezione dell’area scelta per la venipuntura.  Donando sangue è possibile controllare il proprio stato di salute con regolarità ed efficacia.

PER DONARE SERVE ESSERE A DIGIUNO?

AVIS Milano consiglia sempre ai  propri donatori di effettuare una colazione leggera prima di sottoporsi al prelievo. Non è infatti necessario arrivare digiuni al Centro Trasfusionale scelto.
si può assumere caffe, thè o spremuta, l’importante è che siano poco zuccherati, si possono mangiare 2 biscotti secchi o in alternativa 2 fette biscottate. Eventualmente anche un frutto potrebbe essere indicato.
Non assumere assolutamente cibi grassi.

HO IL TERRORE DEGLI AGHI, NON RIUSCIRO’ MAI A DONARE!

Spesso la paura dell’ago deriva principalmente da una sensazione fastidiosa, non nella fattispecie dal dolore provato per un prelievo. In effetti il “dolore” della venipuntura dura una frazione di secondo e spesso, essendo gli aghi utilizzati per la donazioni molto specifici, il prelievo donazionale risulta molto più semplice rispetto a quello di un classico esame del sangue.
Affrontare la paura dell’ago per sottoporsi comunque ad una donazione di sangue (consci di quanto sia importante questo gesto per qualcun altro in difficoltà)  regala una forte sensazione di orgoglio, che in poche altre situazioni è possibile percepire!

DOVE VA A FINIRE IL MIO SANGUE?

Il sangue finisce in ottime mani, quelle dei medici ospedalieri che se ne prendono cura per metterlo a disposizione di chi più ne ha bisogno! Il sangue non può essere riprodotto in laboratorio, per questo è considerato prezioso.  Ricordiamo anche che la donazione è assolutamente anonima e il sangue raccolto viene gestito al meglio dall’Ospedale che si occuperà di trasfonderlo.

No helpful answer? Here are some options

Support forum

Per aiutare ecco il modulo completo con tutti i vari criteri di esclusione dalla Donazione di Sangue!

Info Donazione

Contact Support

Le domande non ti sono state d’aiuto? Scrivici, un nostro operatore ti darà riscontro il prima possibile!

Contatti

Contact support
Contattaci

Per ulteriori informazioni non esitare a scriverci. Ti rispondere il prima possibile