Obiettivo +5.000

Dona una colazione, un controllo, la prevenzione ai nuovi donatori grazie ai coupon DO’NATI

I donatori lo sanno bene, non è sempre facile convincere altre persone a diventare donatori!
Eppure, il miglior stimolo lo trasmette proprio chi è già donatore, con l’esempio personale o il chiarimento di alcuni dubbi che normalmente circondano l’idea comune di questo tipo di volontariato.
Per aiutarci a promuovere il dono del sangue, Avis Milano lancia dunque una nuova iniziativa:  ad ogni donazione, il volontario riceverà un carnet con quattro coupon che potrà diffondere tra i suoi conoscenti e amici,  per “regalare” una colazione o un’occasione di prevenzione in cambio di un dono ben più grande, la possibilità di una trasfusione che potrà permettere un intervento o una cura.

La natura non convenzionale di questa campagna è utile ad incuriosire le persone con una proposta insolita: un regalo che il donatore si fa da sé, donando agli altri. Questo può spingere l’aspirante donatore a mettersi alla prova, insieme con il potenziale di imitazione che può avere una simile proposta da parte di una persona di fiducia che si conosce da tempo.

Il fatto di proporre un vantaggio a chi decide di donare il sangue non è in contrasto con i fini altruistici propri del dono, perché si tratta di un riconoscimento dell’impegno offerto dal volontario e sottolinea la cura che Avis mette nel tutelare la salute del donatore allo stesso livello di quella del ricevente. Questo è molto rassicurante per chi si avvicina alla donazione ed è segno di grande affidabilità da parte dell’associazione. Tutti questi fattori sono essenziali per convincere le persone ad assumersi un impegno importante come la cura di sé per fare del bene agli altri a cadenza regolare e prolungata nel tempo.

I nuovi donatori beneficeranno controlli accurati per la propria salute e potranno così partecipare al progetto +5000 unità per Milano, grazie alla semplice forza del passaparola.

Quando l’obiettivo sarà raggiunto, e finalmente avremo consegnato all’Ospedale di Niguarda un numero adeguato di unità di sangue sufficiente a sanare il fabbisogno  promotori e nuovi donatori saranno invitati ad un grande evento per festeggiare ed essere ringraziati con una gradita sorpresa.

Come funziona DO’NATI?

I coupon  DO’NATI  saranno distribuiti in sede e in occasione delle raccolte con Unità Mobile, in modo da raggiungere un alto numero di destinatari potenziali.
Il fatto di proporre un vantaggio a chi decide di donare il sangue non contrasta certo con i fini altruistici propri del dono, perché si tratta di un riconoscimento dell’impegno offerto dal volontario e sottolinea la cura che Avis impiega nel tutelare la salute del donatore allo stesso livello di quella del ricevente. Tutti questi fattori sono essenziali per convincere le persone ad assumersi un impegno importante come la cura di sé per fare del bene agli altri a cadenza regolare e prolungata nel tempo.
A seguito della donazione, in sede o presso una raccolta esterna, sarà consegnato a ciascun donatore un blocchetto di buoni che questi potrà distribuire ai propri conoscenti per invitarli al dono del sangue.

Se ogni donatore porta alla donazione almeno una persona a cui ha consegnato il buono otteniamo il raggiungimento dell’obiettivo preposto.

Come fare per aderire all’iniziativa?

Per aiutare i donatori nella promozione dell’iniziativa, vi  suggeriamo alcuni argomenti che possono fare leva sulla curiosità e lo spirito di collaborazione dei vostri potenziali destinatari, a seconda delle caratteristiche di ciascuno.

  • I giovani potrebbero essere stimolati e soprattutto incuriositi in particolare dall’annuncio di un modo insolito per ottenere “una colazione gratuita”, perché si punta sul lato leggero di un volontariato spesso percepito in modo troppo eroico, e dunque lontano dalla quotidianità, e perché ciò che è fresco e nuovo può interessare una generazione abituata a coupon.
  • Un segmento di donatori che potrebbe essere coinvolto in modo efficace è quello dei genitori che hanno figli maggiorenni, poiché spesso sentono il desiderio di trasmettere il proprio esempio ma non trovano il modo di convincerli. Un’idea che potrebbe aiutarli è ad esempio quella di “regalare” il coupon al proprio figlio per il diciottesimo compleanno.
  • Il tema della prevenzione può esercitare un richiamo più forte presso gli adulti, rispetto ai potenziali donatori giovani, perché i rischi a lungo termine sono percepiti in modo meno forte quando l’età avanzata è ancora lontana e si gode di buona salute.

Per chi vuole partecipare e diventare nuovo donatore a seguito del lancio della nuova campagna, saranno prossimamente disponibili i coupon, direttamente stampabili da pdf. Basterà appunto stamparli e consegnarli compilati al momento della prima visita in AVIS Milano.

Raccolta dei coupon

Per i donatori che ricevono l’interno carnet con i 4 coupon da distribuire, andrà rilasciato al personale Avis Milano l’ultimo coupon (a sfondo bianco) compilato con i vostri dati personali. Questo verrà custodito presso la sede di Avis Milano fino al raggiungimento dell’obiettivo di +5000 unità per Milano.

Per chi si presenta per diventare donatore ed effettuare le analisi di controllo, il coupon andrà consegnato al momento della registrazione presso l’Associazione (presso l’ACCETTAZIONE in sede Avis Lambrate in Largo Volontari del Sangue 1 a Milano/ Autoemoteca per raccolte sangue sul territorio).

Tutti i coupon raccolti, verranno poi conservati presso la Segreteria di AVIS Milano.

Grazie alla matrice presente su ciascun coupon di ogni singolo carnet, sarà possibile anche associare il nuovo donatore con l’amico che lo ha invitato a donare!

 

Contattaci

Per ulteriori informazioni non esitare a scriverci. Ti rispondere il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt