“Indicazioni per la prevenzione della trasmissione dell’infezione da West Nile Virus mediante la trasfusione nella stagione estivo-autunnale 2018”

Nell’ambito della prevenzione della trasmissione attraverso le trasfusioni di sangue ,dell’infezione da West Nile Virus che può esser contratta attraverso la puntura di alcune zanzare,  si conferma anche per quest’anno la strategia di adottare delle misure di cautela in base ai riscontri (medici-ematologici e veterinari – entomologici) che di volta in volta ci verranno segnalati dal Centro Nazionale Sangue sia per quanto riguarda le nostre regioni, sia per quanto riguarda i paesi esteri.

Ricordiamo che l’infezione da WNV è perlopiù  asintomatica e questo rende evidentemente più facile una circolazione non riconosciuta del virus. Poiché si è accertata la trasmissione di questo virus anche attraverso la trasfusione di sangue, sarà necessario segnalare al Medico in fase di visita l’eventuale soggiorno effettuato (anche solo per una notte) in alcune località.
Inizialmente il donatore veniva sospeso dalla donazione per un periodo finestra di 28 giorni dal rientro della località a rischio, ora basterà aggiungere  il test specifico per il WNV sulla sacca, senza ritardare la donazione.

Le zone segnalate al  19/06/2018  sono:

Province Italiane:

  • Padova
  • Verona
  • Venezia
  • Rovigo

Aree soggette tutto l’anno a sospensione di 28  giorni dal rientro prima di essere nuovamente idonei alla donazione:
Stati Uniti e Canada

Le aree di sorveglianza potrebbero subire modifiche secondo l’andamento climatico e meteorologico stagionale, invitiamo pertanto tutti i donatori, ad accertarsi tramite il sito sempre aggiornato del centro Nazionale Sangue, sull’evoluzione della diffusione dell’infezione (o presenza del virus).
Link alla pagina dedicata     Centro Nazionale Sangue

Contattaci

Per ulteriori informazioni non esitare a scriverci. Ti rispondere il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt